Shopping Cart

No products in the cart.

Go to top
About Us

Gli adolescenti passano spesso dalle sigarette elettroniche all’ordinario

Le sigarette elettroniche stanno diventando sempre più popolari. Si ritiene che siano meno dannosi di quelli normali e alcuni li usano per smettere gradualmente a fumare. Tuttavia, è possibile anche la situazione opposta: coloro che iniziano a fumare sigarette elettronici possono successivamente passare al normale.

Le sigarette elettroniche stanno diventando sempre più popolari tra i giovani, ad esempio, negli Stati Uniti nel 2010-2011, solo il 3% degli studenti delle scuole superiori le ha provato e nel 2013-2014 – dal

Questo è un punto obbligatorio, anche se accetti tutto. Le sorprese nel sesso, naturalmente, possono essere, ma non così! Non c’è bisogno di soccombere alla sua quanto puoi e dovresti fare sesso o insistere – è ancora questioni molto sottili, non tutte le persone sono pronte qui così dalla soglia di impegnarsi in sesso anale (e molti non osano).

10 al 20%.

Lo psicologo sociale Thomas Wills, affrontando i problemi della prevenzione del cancro all’Università delle Hawaii a Gonolulu (USA), ha condotto uno studio insieme ai colleghi, durante i quali hanno intervistato più di 2.000 studenti delle scuole superiori che vivono sull’isola hawaiana Okha.

Il sondaggio è stato condotto due volte, con un intervallo all’anno (nel 2013 e 2014). Gli adolescenti hanno risposto se hanno mai fumato sigarette elettroniche o ordinarie. Coloro che hanno risposto a questa domanda affermativa dovrebbero inoltre indicare quanto spesso fumano (provato una volta, provati più volte, fumano più volte al mese, più volte alla settimana o ogni giorno). Inoltre, gli psicologi hanno chiesto ai giovani una serie di domande progettate per stabilire le loro caratteristiche psicologiche – in particolare una tendenza alla ribellione e una costante ricerca di nuove impressioni.

Si è scoperto che al momento del primo sondaggio del 2013, il 31% degli scolari ha provato sigarette elettroniche, mentre il 21% le ha fumato solo 4 volte nella loro vita o meno, e solo un pochi percento degli intervistati ha dichiarato di fumarli ogni giorno o parecchie volte a settimana.

Un secondo sondaggio un anno dopo ha dimostrato che qualsiasi esperienza nel consumo di sigarette elettroniche ha aumentato il rischio che lo studente provi le sigarette ordinarie. In generale, solo il 5% di coloro che non hanno provato alcuna sigaretta nel 2013, nell’ultimo anno, almeno una volta hanno cercato di fumare sigarette ordinarie. Di coloro che hanno già provato sigarette elettroniche, il 14% ha provato ordinario.

Il 10% degli studenti delle scuole superiori che non ha cercato di fumare nel 2013 è riuscito a provare sigarette elettroniche al momento del prossimo sondaggio. Soprattutto spesso sono stati processati da coloro che, durante il sondaggio, hanno dichiarato di considerare queste sigarette meno dannose dell’ordinario.

È interessante notare che le sigarette elettroniche non hanno aiutato a fumare adolescenti a ridurre il consumo di sigarette ordinarie.

Secondo i ricercatori, i risultati ottenuti a favore dell’ipotesi che il fumo di sigarette elettroniche nell’adolescenza aumenti il ​​rischio che i giovani inizino a fumare e sigarette ordinarie. Suggeriscono che grazie alle sigarette elettroniche, gli adolescenti si abituano agli effetti della nicotina e all’inalazione di una coppia simile al fumo, e quindi passano alle sigarette in cerca di una sensazione più forte. A questo proposito, gli scienziati sostengono la restrizione o il divieto della vendita di tali dispositivi ai minori.

Per maggiori dettagli vedi. T. Wills et al. “Studio longitudinale sulla sigaretta elettronica USET di studenti delle scuole superiori fumatori di sigaretta alle Hawaii”, Controllo del tabacco, gennaio 2016.

Leave Comments